#Italia5Stelle, grazie Palermo!

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Email to someonePrint this page

L’edizione 2016 di Italia 5 Stelle si è conclusa. Grazie a tutti coloro che hanno reso possibile questo evento, a chi ha donato e a chi ha offerto gratuitamente il proprio lavoro. Grazie a tutti gli artisti che si sono esibiti e a tutti gli ospiti che ci hanno portato la propria esperienza. Grazie in particolare a Julian Assange che si è collegato in diretta dall’ambasciata dell’Ecuador a Londra in cui è rinchiuso da 4 anni e mezzo, l’ONU ha dichiarato che è detenuto illegalmente e noi lo supporteremo con tutti i mezzi a nostra disposizione. Grazie a tutti quelli che sono venuti a Palermo da tutta Italia e alle milioni di persone che hanno seguito l’evento in streaming sul Blog e sui social. Grazie ai palermitani e ai siciliani che ci hanno ospitato con il consueto calore ed entusiasmo. E infine grazie a Gianroberto Casaleggio, cui è dedicata questa edizione. Stiamo uniti. Uniti realizzeremo il nostro sogno.

Condannato chi mi intimava di non nominare Grande Aracri

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Email to someonePrint this page
Domenico Lerose, l’uomo che 2 anni fa in centro a Reggio Emilia mi ha intimato di non nominare Grande Aracri, un condannato per mafia in via definitiva, è stato condannato per minaccia aggravata a pubblico ufficiale. Mi ritengo soddisfatta della sentenza che fa giustizia di un episodio inqualificabile che non deve mai più accadere in un territorio che vogliamo libero dalle mafie ed in una città che tra l’altro è Medaglia d’oro alla Resistenza. Fare nomi e cognomi di condannati per mafia non deve più fare paura. La ‘ndrangheta è una montagna di merda!
Maria Edera Spadoni

Il Pd, la mafia e quella notizia censurata dai Tg

Share on FacebookTweet about this on TwitterGoogle+Email to someonePrint this page

di Alessandro Di Battista

Pensate se un sindaco del M5S avesse detto: “nel M5S c’è chi ha rapporti coi clan (mafiosi)”. Secondo voi l’avrebbero data o no questa notizia? Il TG1 ci avrebbe aperto il telegiornale o no? Ma non è stato nessun sindaco del M5S a pronunciare queste parole. È stato Giancarlo Garozzo, sindaco PD di Siracusa, chiaramente parlando del suo partito. “Qualcuno dovrà prendersi la responsabilità di aver portato nel PD soggetti che hanno rapporti con la criminalità organizzata” ha detto Garozzo. Ora dovrà fare i nomi perché la questione è gravissima. Se giornali (qualcuno l’ha fatto) e i TG si occupassero anche di questo sarebbe un bene per Siracusa, per la Sicilia e per l’Italia intera. Coraggio!

P.S. Venerdì prossimo sarò proprio a Siracusa per il #CostituzioneCoastToCoast. Alle 21.00 in Piazza Santa Lucia. Non mancate!

Portavoce alla Camera M5S